Come scegliere tra diversi integratori di collagene marino?

collagene marino

Pubblicato il : 22 Settembre 20213 tempo di lettura minimo

Il collagene è la principale proteina di cui è composto il 90% della nostra massa ossea, della pelle, dei tendini, dei legamenti e dei vasi sanguigni allo scopo di mantenerli in salute ed elasticità. Si produce naturalmente nel nostro organismo ma con l’avanzare degli anni la sua produzione tende a ridursi progressivamente comportando rugosità della cute, vistosi inestetismi ma anche infiammazioni articolari e quindi dolore. Fumo di sigarette, stress, raggi UV e dieta malsana sono ulteriori fattori di riduzione.
Gli integratori di collagene marino (estratto dal tessuto connettivo dei pesci), assunti giornalmente e per determinati periodi, possono essere un valido aiuto nel compensare e cercare di prevenire questa riduzione.
Molti gli studi scientifici che mettono in evidenza risultati positivi, anche se ancora non tutta la comunità scientifica è d’accordo sull’efficacia concreta.

Idrolizzato di collagene: cos’è e a cosa serve

Il collagene di origine marina, che si estrae da squame, lische e/o pelle di pesce attraverso un processo di idrolisi, ha una composizione aminoacida (in termini di glicina, prolina e idrossiprolina) simile a quella del collagene umano. Una volta estratto, per essere utilizzato come integratore alimentare deve essere ridotto in frammenti di dimensioni più piccole (attraverso un processo enzimatico e/o chimico) che prendono il nome di idrolizzato di collagene. Grazie a questa lavorazione, il collagene ittico diviene maggiormente solubile in acqua e più facilmente digeribile dal nostro intestino, facilitando in questo modo l’assorbimento della proteina in tutto il nostro organismo.

Collagene per le articolazioni e/o collagene per la pelle: funzionalità benefiche

Anche se -come già detto- con pareri discordanti degli esperti, oggi l’idrolizzato di collagene viene usato sia in ambito ortopedico per prevenire l’invecchiamento e la degenerazione delle articolazioni (contemporaneamente riducendo il dolore articolare), sia in ambito cosmetologico come rimedio anti-age utile a conservare funzionalità e struttura (elasticità) della nostra pelle.
Nel primo caso, il collagene, in combinazione con altre molecole -come per es. la glucosammina e/o la condroitina solfato-, tende a svolgere un’attività antiartritica fornendo i substrati necessari alla formazione di collagene nuovo. Nel secondo caso, il collagene viene usato in combinazione con antiossidanti (di solito la vitamina C) e altri aminoacidi (arginina, idrossiprolina, ornitina, acido ialuronico e/o altri) o molecole biologicamente attive (per es. la centella asiatica), aiutando così la pelle a rimanere idratata, compatta ed elastica (funzione antirughe). Favorendo inoltre i processi di rigenerazione cutanea, questa molecola è utile anche durante le fasi di recupero cellulare dalle ustioni.

Differenti formati tra cui scegliere e modalità d’uso

Acquistabile in farmacie, parafarmacie, erboristerie, altri negozi specializzati ma anche su internet -senza ricetta medica (non è un medicinale)- il collagene marino idrolizzato è disponibile in diversi formati galenici: crema per uso topico, capsule da ingerire o in polvere da sciogliere in bevande a scelta.
Secondo alcuni ricercatori, i maggiori effetti benefici si hanno con la somministrazione orale perché il collagene, attraversando la barriera intestinale, raggiunge la circolazione sanguigna diventando così un utile elemento nei processi metabolici.
In generale (salvo casi specifici) può essere assunto indifferentemente al mattino o alla sera, da un minimo di 1 a un massimo di 10 grammi al giorno a seconda delle situazioni.

Goditi i prezzi bassi per l’acquisto di smalti online
Come puoi cambiare la tua morfologia per soddisfare i tuoi desideri?

Plan du site