Sentori di Patchouly per un profumo incredibile

Grazie alle sue proprietà naturali, terrose e alle note legnose, il patchouly ha più di un asso nella manica. L’alta profumeria si è trovata nella sua rete, incoraggiando i profumieri ad aggiungere questo ingrediente essenziale alle loro produzioni. Più che un ingrediente aggiuntivo, il patchouly dà al profumo un’eccellente tenuta. Se pensate che giochi troppo con lo stile vintage, allora è il momento di portare indietro il vostro orologio.

Un viaggio nel tempo

Il patchouly è stato trovato in uso per la prima volta durante l’epoca vittoriana come foglia secca. Erano soprattutto le piante della borghesia inglese a trovare la loro casa nei sacchetti di potpourri. Un affare da ricchi che più tardi attirò l’olfatto ed entrò nel mondo dei profumi, per poi invadere l’Europa. Una tale situazione non era certo premeditata, perché all’inizio il patchouly era usato solo come antitarme. In seguito, le signore l’hanno infilato nei loro scialli e cashmeres. 

A quel tempo, veniva utilizzato per proteggere le lane di lusso dalle intemperie. Ma alla fine, le donne si resero conto del profumo che queste piante emanavano sui loro scialli e finirono per profumarsi con esso. Una bella pianta dall’odore esotico, chic e raro. Un profumo coinvolgente e sensuale, simile al muschio e al gelsomino. 

La pianta dal profumo singolare

Il patchouly risale al XIX secolo e prende il suo nome da patch, che significa morte verde, e ilai, che significa foglia. Discende quindi dall’albero patchouly, che ha belle foglie su un lungo stelo peloso. Spesso, quando i suoi fiori germogliano, questo arbusto produce petali bianchi violacei. È una pianta tropicale per eccellenza, coltivata principalmente in Cina, Indonesia e Filippine. Dopo aver appreso le sue virtù, questa pianta è stata trasformata in un olio essenziale. Prima di tutto, i produttori li mettono sotto il sole. Sotto l’effetto del calore, queste piante cominceranno a puzzare ed è in questo momento che saranno distillate in vapore per ottenere un olio essenziale. In principio, emana un odore terroso e legnoso come una mela molto matura. In effetti, non sembra molto attraente all’inizio, ma un piccolo assaggio di Patchouly non fa che accentuare il lato chic e femminile della composizione del profumo. Molto simile all’osmanto, il patchouly viene applicato in piccole quantità per ottenere il buon odore di albicocca e di fiori di ogni profumo. Inoltre, questo componente promette una migliore tenuta del profumo. Ecco perché ad alcuni profumieri non dispiace portarlo alla ribalta

Considerato un filtro afrodisiaco, il patchouly porta un tocco di sensualità e libertà a tutti i tipi di profumi. A volte è persino possibile diventarne dipendenti grazie ai suoi componenti misteriosi e sulfurei. Inoltre, ricorda le origini della generazione dell’amore e porta solo un tocco di femminilità a tutto ciò che si indossa.

La stella degli anni hippie

Gli anni degli hippie sono stati coccolati dal patchouly. A quel tempo, erano disponibili in bastoncini mentre alcune persone si profumavano direttamente con olio essenziale. Un tale odore segnava la giovinezza e la libertà, il motivo per cui le signore aggiungevano un po’ di eccentricità con l’overdose. È così che il patchouly è diventato un marchio inconfondibile di quegli anni ribelli e liberi durante i quali il rinnovamento era ovunque.

 È passato così da “soo chic” a “soo cool”. Una reputazione a doppio taglio. Da un lato, è la stella dell’industria dei profumi e dall’altro, può essere odiato. Nei primi anni 2000, molte fashioniste disprezzavano il patchouly perché lo ritenevano volgare e troppo vintage. Eppure questo ingrediente che era considerato di cattivo gusto sta facendo un forte ritorno ai giorni nostri e continua a pompare i suoi concorrenti nel mondo dei profumi.

Patchouly è tornato in forza

A dire il vero, gli alti profumi e quelli della borghesia non possono fare a meno del patchouly. Nonostante il disprezzo che alcune generazioni hanno per esso, rimane l’elemento di punta della profumeria. È il simbolo della liberazione sessuale e continua ad essere uno degli ingredienti preferiti dai profumieri. Inoltre, i più grandi nasi sono affascinati dal suo odore umido, terroso, legnoso con un leggero sapore di cioccolato e caramelle. È per questo che ha mantenuto il suo uso come olio essenziale. Inoltre, rimane l’ingrediente preferito dai profumieri che rilasciano solo una piccola parte del suo uso per produrre profumi di marca. Le sue sfaccettature calde, sensuali e liberatorie sono state trovate più spesso nei profumi chypre. Gioca anche un ruolo importante nelle composizioni orientali legnose o coriace. Poiché è la stella, alcuni profumi di grandi collezionisti si sono affrettati ad aggiungerlo alle loro collezioni. Anche se alcune persone pensano di odiarlo, rimane l’ingrediente misterioso che contribuisce al successo degli alti profumi. 

Se non siete ancora convinti, un viaggio in un laboratorio di profumeria vi farà cambiare idea. Queste piante promettono una qualità impeccabile ad ogni profumo con odori più duraturi e morbidi. Tra gli ingredienti che compongono un aroma innocuo, il patchouly è facile da distinguere dagli altri e vi permetterà di distinguervi dalla massa. Inoltre, non mancano le occasioni per indossarlo, sia per i grandi eventi che nella vita quotidiana. Un tale ingrediente vi permetterà di mostrare la vostra sensualità.

Goditi i prezzi bassi per l’acquisto di smalti online
Come puoi cambiare la tua morfologia per soddisfare i tuoi desideri?