image

Tea Time Club Amalfi – Negozi che vendono il tè a Londra

Brevi note sul tè a Londra – Dicembre 2003

Twinings sullo Strand (di fronte al Palazzo di Giustizia) è una tappa storica e importantissima per tutti gli amanti del tè:uno dei primi negozi di tè inglese, una tradizione vecchia di 300 anni e la caratteristica e bellissima insegna che campeggia sulla minuscola porta al 216 sono motivi più che validi per una visita.

Ma è tutto qui! Non vi aspettate altro perché non vi sarà concesso altro.

Aperto solo dal Lunedi al Venerdi e fino alle 18.00, il locale è in realtà uno stretto corridoio con scaffali su entrambe le pareti che espongono le comuni confezioni Twinings, quelle che trovate ogni giorno nel vostro supermercato e neanche tanto assortite. In pratica una grossa delusione.

Molto meglio con Whittard presente con molti punti vendita ben organizzati e forniti (quello più carino è forse a Covent Garden). La scelta è molto vasta e punta soprattutto sui tè aromatizzati e sui grandi classici e anche i prezzi sono abbordabili. Da non perdere Infusion il libro dedicato al tè di Whittard. Non è consigliato ai cultori intrasigenti che cercano qualità e rarità, ma ottima scelta per chi vuole acquistare il classico regalo da destinare a parenti e amici.

Grande suggestione e buona scelta di prodotti da Tea House, appena fuori dalla stazione del Tube di Covent Garden.

Negozio su 2 piani, con accessori e libri dedicati al tè e finalmente la possibilità di acquistare prodotti non troppo commerciali: Pai Mu Dan e altri tè verdi. Poco convincente il confezionamento in bustine trasparenti a scarsa tenuta e la tanta, troppa confusione (il negozio è piccolo). Prezzi nella media. Vale la visita, ma evitate le teiere di yixing che risultano mal conservate e soprattutto non di grande qualità.

Infine Fortnum & Mason: eden dei prodotti di lusso e dei tè rari.

L’entrarci equivale ad immergersi in un sogno fatto di tappeti rossi e commessi altezzosi e attenti a soddisfare qualsiasi capriccio della vastissima clientela (da non perdere il signore addetto al confezionamento dei tè sfusi e la sua mimica nella presentazione del prodotto: da film!).

Interessante la selezione dei tè rari: Butterflies in love (le foglie di tè verde cinese sono intrecciate a formare una sorta di farfalla, o più precisamente un 8), Darjeeling (First e Secon Flush) e altri tè cinesi e indiani.

Accessori e confezioni assolutamente favolose e a prezzi da brivido. Ma è d’obbligo la visita.

Come è evidente manca da questo breve compendio Harrods che è purtroppo sfuggito alla mia visita. Credo che si possano ripetere le stesse considerazioni fatte per Fortnum, anche se prima di esprimere alcun giudizio sarà opportuno andarci.

Concludo invitandovi fermarvi da Valerie per una tazza di tè (buono il Darjeeling anche se in bustina) e una sontuosissima fetta di torta.

Commenti dei visitatori

Navigando sono capitata su questo sito molto interessante dedicato al te e ho letto le considerazioni fatte sui vari negozi londinesi.

Condivido in parte quanto detto anche se sono convinta che una visitina al negozio Twinings sia d’obbligo, se non altro per respirare quell’aria un po’ vittoriana che solo alcuni luoghi riescono a far rivivere.

Al contrario, penso che Whittard sia a volte molto turistico e molto poco londinese. Inoltre i prezzi sono alquanto elevati… meglio allora Fortnum & Mason (l’organic tea è molto, molto particolare) o Harrods.

Quest’ultimo ha delle miscele interessanti e i prezzi non sono elevatissimi: se si capita nel periodo dei saldi si trovano delle ottime offerte.

MLM