image

Le mure antiche di Valenzano

1) PORTA DI BARI: la più importante delle tre porte, si affacciava sull’attuale via Bari

2) CHIESA MADRE: è la Chiesa di San Rocco

3) PIAZZA: è l’attuale Piazza vecchia

4) CARCERI: erano nelle vicinanze della Piazza

5) MOLENI: via dei mulini, attuale via Municipale

6) PORTA DI LEVANTE: per Casamassima, (via Municipale)

7) TRAPPETI: via dei frantoi oleari, attuale via S.Rocco

8) MONISTERO DI MONICHE: chiesa e convento di S. Maria di Loreto e di S. Luca

9) PALAZZO COLLA SUA CANTINA: palazzo baronale

10) PALAZZO DELL’ARCIPRETE: palazzo che ospitava l’arciprete, forse in via Padreterno

11) PISCINE: vasche comunali per raccogliere l’acqua piovana

12) PALMENTI: vasche del vino e la fermentazione del mosto

13) NIVIERA: vasche per conservare la neve

14) GIARDINO BURGENSATICO: libero da tasse (di famiglia che godeva di particolari privilegi)

15) CAVATA: zona della cava dei tufi

16) GIARDINO FEUDALE: giardino del feudatario

17) CONVENTO DE P.P. RIFORMATI: Chiesa e Convento di S. Maria di S. Luca

18) MASSERIA DEL MORRONE: masseria di Marrone

19) GHIAZZO: attuale “u iazze” zona in cui sostavano le pecore

20) AQUARO: acquario, deposito comunale di acqua

21) SELVA PER L’USO DELLA CAVALLERIZZA: zona in cui venivano lasciati liberi i cavalli

22) ABITATO DELLA CAVALLERIZZA: stalle per i cavalli e abitazioni per custodi, istruttori e stallieri

23) PEZZA DI FERRAGINE: podere recintato dove si seminava il foraggio

24) GROTTI: grotta stagnata per conservare le derrate alimentari

25) MONTRONE CASALE: l’attuale paese Montrone

26) PORTA DI SCIROCCO DI VALENZANO: attuale via San Croce e portava a Montrone.

Grazie pure a Luigi e Maria Lampignano per il loro aiuto.

La pianta secondo il prof. Vito Caringella risale al MDC, pubblicato sul libro”La Valenzano del secolo XVII”